Ricette cucina Eoliana

La cucina eoliana offre una vastissima varietà di piatti e ricette che esaltano l’antica storia e le tradizioni di queste splendide isole.

La particolarità di ogni ricetta è il risultato di uno splendido concentrato di storia, abitudini, culture e di antiche tradizioni locali, che sono uno dei fiori all’occhiello dell’ attuale gastronomia locale.
La caratteristica principale della cucina eoliana  è senza dubbio l’uso sapiente delle erbe aromatiche che donano fragranze inebrianti ad ogni piatto: rosmarino, origano, basilico, aglio, menta, nepitella, olive, pomodorini “a pennula” e i famosi capperi delle Eolie.

Il re indiscusso delle ricette eoliane, per i primi e secondi piatti, è sicuramente il pesce : alla brace, al forno, in zuppa, ad involtini, a seconda delle specie e dei periodi di reperimento, e combinato con quelle stesse erbe, è un trionfo di sapori che ne esaltano la freschezza. Si fanno decisamente apprezzare molluschi come totani , seppie e calamari , oltre agli immancabili crostacei e frutti di mare .

Ma la vera ricchezza sta nella semplicità. E la cucina povera, quella per intenderci della nonna o della campagna anche al mare, resistita alle guerre e patrimonio culturale esportato , con l’emigrazione, nelle Americhe e in Australia, resta ancora oggi un punto di riferimento. La base di partenza per presentare a tavola sempre qualcosa di originale ma dal sapore antico.


Le ricette presenti sono:

Chef Francesco Fonti

Ricette Piatti Tipici Isole Eolie

 

Per gli gnocchi 300g di patate, 160g di farina. Per il ragù di totano fare un trito di cipolla, sedano e carote. Soffriggere e aggiungere il totano, tagliato finemente a coltello, sfumare con un bicchiere di vino bianco. Una volta evaporato, aggiungere la salsa di pomodoro. Cuocere a fuoco basso continua a leggere...

Dettagli »

 

500 g di stocco 4 limoni Pomodorini 300g Capperi q. b. Olive q. b. Scalogno 1 Comprate del pesce stocco già ammollato, mettetelo in una scodella con il succo di limone per almeno 3/4 ore. Successivamente preparare un trito di basilico, prezzemolo, aglio e scalogno , fate a pezzetti i continua a leggere...

Dettagli »

 

Per il ripieno degli involtini utilizziamo mollica di pane fresco, un trito di pomodoro fresco, prezzemolo, capperi e olive, parmigiano reggiano e aglio. Utilizziamo olio d’oliva quanto basta: il composto deve risultare molto umido. In una padella portiamo a ridurre il succo di un arancia intera, successivamente passare gli involtini continua a leggere...

Dettagli »

 

200 g di Lampuga o “Capone”; 1 limone intero 1/2 arancia 1/2 mandarino 100 ml di olio Sfilettare la lampuga e lasciarla a marinare con succo di limone, mandarino, arancia, finocchietto selvatico, menta e olio. In prevalenza utilizziamo il succo di limone. Ricetta dello chef Francesco Fonti

Dettagli »

 

Per due persone: 200 gr. di pomodori, 400 gr. di cozze, 250 gr. di melanzane. Per la crema di melanzane mettere in una padella abbondante olio e due spicchi d’aglio , tagliare le melanzane a cubetti e cuocere a fuoco basso, salare una volta cotta, frullare con parmigiano e basilico. continua a leggere...

Dettagli »

 

Stilettiamo le triglie e squamiamole, svisceriamo e successivamente in una padella, abbondante olio e aglio. Rosolare i filetti, sfumare con vino bianco, aggiungere pomodorini far cuocere per circa 7/8 minuti. Portare l’acqua a bollore buttare i paccheri e saltarli con il gugo precedentemente fatto. Per la polvere di capperi 200 continua a leggere...

Dettagli »

 

Ingredienti: Scorfano (almeno 500g) Pomodori fresco 300g Capperi 50g Olive 50g Prezzemolo quanto basta Aglio e cipolla a piacere Un bicchiere di vino bianco In una casseruola fate risolare, con olio, cipolla e aglio successivamente mettete il pesce e fatelo colorare da entrambi i lati e poi sfumate con del continua a leggere...

Dettagli »

 

4 totani 400 g di mollica 1 bottiglia di salsa 5 patate 1/2 cipolla 2 carote 50 g parmigiano 50 g pecorino Aglio 1 spicchio Per il ripieno: mollica di pane fresco, aglio, prezzemolo, pecorino e parmigiano. Le branchie vengono tagliate finemente e soffritte leggermente con un po’ di olio, continua a leggere...

Dettagli »